Il mercato visto dal mercato: crisi o consolidamento ?


Il settore del fotovoltaico quest’ anno ne ha viste di tutti i colori : alla svolta normativa si è aggiunta la crisi finanziaria e quindi,  terminata la grande speculazione, si sono aggiunti la guerra dei prezzi e  le difficoltà creditorie delle banche.

 In questo scenario un po’ deprimente , che ha visto più di una azienda rivolgersi alla cassa integrazione, era  prevedibile una certa sofferenza da parte di chi  organizza eventi del settore, inevitabilmente coinvolte nella diminuzione dei budget di comunicazione.

La realtà, almeno vista da Solarexpo  a circa due mesi dall’evento, lascia spazio a un certo ottimismo e riflette  fiducia da parte delle aziende che continuano a investire per avere visibilità.

L’edizione di quest’anno ha più spazio espositivo, il budget della manifestazione è in attivo nonostante la mancanza di alcuni espositori e la riduzione di budget di altri.

La manifestazione riflette e conferma una situazione di consolidamento del mercato : un po’ meno stand faraonici,  un po’ più di concretezza da parte di aziende che dimostrano di saper interpretare il mercato adeguando le loro strategie a un mercato reale che non deve vivere di incentivi, ma deve sapersi  autoalimentare sulla base di domanda, offerta, servizio al cliente, e in cui la finanza deve essere un mezzo e non un fine.

Il mercato è in fermento :

  • le aziende produttrici di moduli, all’inseguimento delle economie di scala, si ridurranno sempre più,
  • i produttori di inverter avranno sempre più un ruolo chiave ,
  • progettisti e installatori, i veri protagonisti del mercato, hanno numerose sfide tecniche e normative  da affrontare
  • il settore dell’informatica e telecomunicazioni sarà sempre più coinvolto nella necessaria evoluzione verso il modello della “Smart Grid”, quindi la necessità di gestire e controllare flussi di energia bidirezionali.

L’Italia resta uno dei paesi più importanti per il fotovoltaico e per le energie rinnovabili, con grande interesse da parte di operatori internazionali che vedono in Solarexpo, e nell’Italian PV Summit  organizzato nei due giorni precedenti all’apertura dell’esposizione, una grande occasione di contatto con il mercato italiano.

Auguriamoci che la dimensione internazionale, che porterà la manifestazione a Milano il prossimo anno, non vada a discapito delle piccole medie imprese italiane, che comunque avranno necessità di una “piazza” nella quale potersi incontrare e confrontare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...